Nel nostro blog si pubblicano soltanto contenuti originali inediti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





fotografie in 3D
fotografie in 3D

Come fare fotografie in 3D con Anaglyph Workshop

Generico - Multiargomento >

Ormai il 3D impazza in tutte le sale cinematografiche italiane, dando agli spettatori un effetto molto più reale dei filmati proiettati. Anche per le "visioni casalinghe" sono arrivati i televisori 3D, segno che questa tecnologia sta incuriosendo e, non poco, il pubblico. Chi si occupa di fotografia può scattare foto in 3D con apparecchi dedicati, ma grazie ad un semplice programma disponibile per Mac e per Windows, si può dare un effetto tridimensionale anche alle normali foto che si scattano con la macchina fotografica o con il cellulare. Questo semplice programma si chiama "Anaglyph Workshop" e si può scaricare in versione dimostrativa e poi si può acquistare successivamente per meno di dieci dollari. Gli utenti Mac trovano questo programma anche sul "Mac App Store" al costo di 7,99 euro.

Una volta che si ha a disposizione il programma, bisogna aprirlo e fare clic sul pulsante "Single Image", per caricare una foto, trascinarla sopra alla finestra, oppure fare clic su "Clic to load image". L'interfaccia del programma dispone di alcuni strumenti disposti sulla sinistra: in alto sono presenti degli strumenti di selezione, mentre nel riquadro "Options", si può selezionare il tipo di occhiali che si possiedono, in genere i più usati sono quelli rossi e blu, per cui se si dispone di questo tipo di lenti fare clic su "Red / Blue". Subito sotto si trova un cursore che si chiama "Depth" che permette di regolare il primo piano e il secondo piano dell'immagine per dare il corretto effetto ai vari piani che compongono l'immagine. Il motivo per cui sono presenti degli strumenti di selezione, è che bisogna dire al programma cosa sta dietro e cosa sta davanti applicando profondità diverse.

Per prima cosa si userà il "Line Lasso", per selezionare l'oggetto prescelto della foto, regolando il cursore "Depth" a 8. Cercare di essere quanto più precisi possibile nella selezione, ma senza esagerare. Lo strumento funziona facendo clic in un punto e poi nel successivo, una linea seguirà il cursore indicando la parte selezionata. Per continuare premere il pulsante "Convert". Con lo stesso sistema selezionare poi qualsiasi oggetto che è nelle immediate vicinanze del soggetto principale. In questo caso l'oggetto è leggermente indietro rispetto al soggetto principale per cui si dovrà regolare il cursore "Depth" a 4. Anche in questo caso premere il pulsante "Convert". Procedendo in questo modo non si dovrà fare altro che selezionare zone della foto, usando il cursore "Depth" con valori positivi per le cose che stanno in primo piano e valori negativi per quelli in secondo piano. Con un po' di lavoro è possibile raggiungere un effetto abbastanza soddisfacente.


Nel nostro blog si pubblicano soltanto contenuti originali inediti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!