Nel nostro blog si pubblicano soltanto contenuti originali inediti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





fotovoltaico
fotovoltaico

Risparmiare con il fotovoltaico e il conto energia

Il Conto Energia è un decreto legge suddiviso in due fonti di reddito, che permette di ottenere interessanti incentivi sul fotovoltaico: le tariffe incentivanti – che variano dal semestre nel quale viene allacciato alla rete il nuovo impianto – possono essere offerte ai clienti per una durata di circa 20 anni e si applicano a chiunque – privati, condomini, aziende, ditte, ecc. – scelga di installare un impianto solare fotovoltaico connesso alla rete elettrica.
Come abbiamo anticipato, il Conto Energia si distingue per fonti di reddito e guadagno: la prima si chiama tariffa omnicomprensiva, ed è una tariffa valida per tutta l’energia immessa in rete indistintamente dal consumo che se ne fa; la seconda è dedicata all’energia consumata, e prende il nome di tariffa premio.
A questi interessanti incentivi che possono variare anche di città in città, va naturalmente aggiunto il risparmio sulla bolletta per l’energia consumata istantaneamente: con questo si capisce quanto sia conveniente implementare un impianto solare fotovoltaico, potendone trarre interessanti guadagni ma anche un ottimo risparmio sulle risorse economiche e sul budget familiare.
Il Conto Energia è in generale molto conveniente perché permette di ammortizzare – o meglio, in molti casi azzerare – il costo della bolletta elettrica riducendo di molto l’impatto sulla spesa familiare: si considera infatti che grazie alle tariffe con Conto Energia si riesca a beneficiare di ottimi guadagni per tutta la durata del Conto Energia, ovvero per almeno 20 anni.
L’installazione di impianto fotovoltaico standard da 4kWp può raggiungere, tra la tariffa omnicomprensiva e la tariffa premio, un ricavo annuo di circa 1.100 euro: un’ importante rivoluzione nel campo del risparmio energetico ed economico.


Nel nostro blog si pubblicano soltanto contenuti originali inediti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!