Nel nostro blog si pubblicano soltanto contenuti originali inediti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





IMPIANTI DI RISCALDAMENTO
IMPIANTI DI RISCALDAMENTO

Impianti di riscaldamento e pompe di calore

Il mercato degli impianti di riscaldamento offre ogni giorno nuovi sistemi e nuove tecnologie creando un velo e proprio rompicapo per il consumatore che deve effettuare la scelta migliore in funzione delle esigenze del proprio immobile in più, il continuo aumento del costo dei combustibili fossili (derivati del petrolio e gas metano), aumenta la difficoltà di valutazione e l’indecisione sulla scelta più opportuna.

Per una valutazione corretta della tipologia di impianto di riscaldamento da installare è necessario effettuare una valutazione comparativa tra costo di acquisto della centrale di produzione del calore e dei terminali di distribuzione, i costi del combustibile di alimentazione della centrale e i costi della manutenzione dell’impianto.

Di seguito sono elencati i principali tipi di impianti di riscaldamento, differenziati per tipologia di combustibile, e i rispettivi vantaggi e svantaggi:

  • Impianti di riscaldamento alimentati a gasolio, a metano o a GPL;
  • Sono i più diffusi e, attualmente, i più costosi dal punto di vista del combustibile in quanto risentono direttamente del caro petrolio;
  • Impianti di riscaldamento alimentati a legna, a minuzzoli di legna o a pellets;
  • Questa tipologia di impianti di riscaldamento ha il vantaggio di utilizzare un combustibile che non ha grandi variazioni di prezzo nel tempo però hanno lo svantaggio di dover essere alimentati a mano periodicamente effettuando direttamente il carico di legna o di minuzzoli o di pellets;
  • Impianti di teleriscaldamento;
  • E’ la tipologia di impianti di riscaldamento che necessità del minimo investimento iniziale e ha bassi costi di combustibile; ha lo svantaggio che può essere realizzata solamente in zone dove le pubbliche amministrazioni hanno avviato una politica di risparmio energetico utilizzando le acque surriscaldate nei processi industriali (chimici, farmaceutici, ecc.) e hanno predisposto all’interno del territorio comunale una fitta rete di distribuzione di tali acque;
  • Impianti di riscaldamento a pompe di calore;
  • Sono i principali impianti di riscaldamento sostitutivi di quelli a combustibile fossile, rappresentano la scelta principale del consumatore in quanto un impianto di questo tipo può assolvere alla duplice funzione di riscaldare l’ambiente in inverno e rinfrescarlo in estate, oltre al costo di installazione relativamente alto ha lo svantaggio di essere alimentato da energia elettrica e anche il costo di questa oggi è strettamente legato al prezzo del petrolio;
  • Impianti di riscaldamento alimentati da fonti rinnovabili (fotovoltaico, termico solare, mini eolico);
  • Gli impianti di riscaldamento alimentati da energie ricavate da fonti rinnovabili sono considerati i migliori impianti e determinano da soli il 90% del valore della certificazione energetica di un immobile, hanno il vantaggio di azzerare i costi per il combustibile in quanto utilizza l’energia elettrica prodotta dal fotovoltaico, dal solare termico, dal mini eolico, possono essere ampliati e implementati fino alla totale disponibilità della fonte energetica, sono generalmente predisposti per l’utilizzo di pompe di calore aventi il duplice scopo di riscaldare e raffreddare.

Nel nostro blog si pubblicano soltanto contenuti originali inediti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!