Nel nostro blog si pubblicano soltanto contenuti originali inediti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





valore oro
valore oro

Le origini dell'oro tra storia e leggenda

Le origini dell'oro si perdono nella storia del mondo, ma si può dire con certezza che sin dalla preistoria veniva utilizzato per la costruzione di ornamenti e oggetti personali. Nel 3000 a.C in Egitto lo adoperavano in larga scala per costruire tutti quegli oggetti destiati ai faraoni. Non era il valore economico a interessare l'antica popolazione ma bensì le sue caratteristiche principali che lo facevano essere il materiale divino per eccellenza.

Il suo alto grado di malleabilità, la sua lucentezza così intensa da riflettere ogni tipo di scala cromatica, il suo essere un buon conduttore di elettricità e l'indistruttibilità dal quale è caratterizzato lo facevano apparire quasi come un materiale divino. L'oro venne utilizzato per la prima volta come valuta (chiamata Gold Standard) nel 560 a.C in Asia. Fu l'imperatore Cresio che coniò questo prezioso metallo al fine di farlo diventare parte integrante di ogni smercio e di una cultura tutta ancora da evolversi. L'oro trae una parte della sua storia anche dall'alchimia.

Quella pratica "oscura" è ritenuta la madre poco convenzionale della chimica. Questa associazione sbagliata è stata spesso causa di un fraintendimento comune, svalutando la pratica alchemica nella sua ricerca dell'oro alchemico. Essi reputavano l'oro il metallo perfetto, ed era quindi logico cercare quella "formula prima" che potesse trasmutare in esso qualsiasi altra sostanza. La loro ricerca non era meramente materialista, ma tutto si basava su una certa logica filosofica in cui vedeva l'oro come la perfezione da ricercare anche nello spirito stesso. Le leggende sull'oro e le sue proprietà hanno attraversato tutti i continenti, sopravvivendo inalterate nei secoli.


Nel nostro blog si pubblicano soltanto contenuti originali inediti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!