Nel nostro blog si pubblicano soltanto contenuti originali inediti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





cessione del quinto
cessione del quinto

Come funziona il rinnovo cessione del quinto

Il rinnovo cessione del quinto è un'opportunità a disposizione di tutti coloro che stanno rimborsando un prestito sotto forma di cessione del quinto della pensione o dello stipendio. Nel momento in cui si opta per il rinnovo, il prestito in corso viene riattivato, e la sua durata viene allungata. Così, parte una cessione del quinto nuova: con l'importo netto che viene erogato, una parte serve a estinguere il prestito precedente, mentre ciò che rimane è la liquidità effettiva di cui si può disporre per le proprie esigenze. Il suggerimento è quello di pagare il maggior numero di rate possibili prima del rinnovo, poiché in questo modo si otterrebbe un importo più alto a fronte della riduzione del debito residuo. 

Come si può scoprire grazie al sito cessionedelquinto5.it, la cessione del quinto può essere considerata come una delle soluzioni più convenienti per conseguire un prestito, per di più in un lasso di tempo molto contenuto, ed è per questo che il rinnovo merita di essere valutato come un'occasione da non lasciarsi scappare. Nel momento in cui si sceglie di intervenire sui termini del prestito prima che il contratto scada, si può ricevere la liquidità di cui si ha bisogno: una somma aggiuntiva che deriva dal prolungamento della durata del finanziamento, mentre sull'importo della rata non ci sono sostanziali modifiche. In caso di spese impreviste, il rinnovo cessione del quinto è perfetto. In più, la rata che viene trattenuta sullo stipendio o sulla pensione è più piccola: il che vuol dire che la busta paga non sembra prosciugata.

Vale la pena di sapere che per il rinnovo cessione del quinto è necessario rispettare delle regole dal punto di vista delle tempistiche: vi si può ricorrere, infatti, solo dopo avere pagato i due quinti delle rate, secondo quanto previsto dalla legge 180 all'articolo 39. Prima di arrivare al 40% delle rate saldate, perciò, il prestito non può essere rinegoziato. Per fare un esempio concreto, chi ha sottoscritto una cessione del quinto della durata di dieci anni ha la possibilità di procedere al rinnovo dopo quattro anni, e quindi dopo 48 rate. In realtà, per le cessioni del quinto che durano cinque anni o meno, questi vincoli scompaiono: insomma, il rinnovo può essere stipulato anche prima di arrivare ai due quinti del rimborso. C'è, però, una condizione da rispettare anche in questo caso: e cioè che la nuova cessione del quinto dovrà avere una durata di dieci anni.

Per quel che concerne i costi connessi con la rinegoziazione della cessione del quinto, hanno a che fare con la penale che si deve versare per la chiusura del prestito in anticipo e con le spese di istruttoria. Come sempre, quindi, prima di firmare e dare il la all'operazione è consigliabile leggere in modo attento e meticoloso il preventivo relativo, al fine di verificarne la reale convenienza in funzione delle proprie esigenze.


Nel nostro blog si pubblicano soltanto contenuti originali inediti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!