Nel nostro blog si pubblicano soltanto contenuti originali inediti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





stampaggio
stampaggio

Dare forma al metallo: lo stampaggio

Una particolare tecnica, che si è andata affinando nel corso degli anni, consente di lavorare con precisione i fogli di lamiera affinché assumano la forma desiderata. Per questo scopo esistono speciali macchinari che, esercitando sulla lamiera piana una pressione molto elevata, sono in grado di deformarla ottenendo un oggetto tridimensionale. L'operazione avviene attraverso stampi o presse, nei quali viene inserito il foglio di metallo (freddo) da trattare; la pressione esercitata consente di "deformare" a piacimento la lamiera, con un margine di errore praticamente nullo: non si verificano trucioli, né ammaccature o spaccature. I macchinari impiegati per lo stampaggio delle lamiere possono svolgere diverse funzioni: sono infatti disponibili in tante tipologie, e con presse di tonnellaggi differenti. Ciò permette la realizzazione di una grande varietà di oggetti, per gli utilizzi più disparati.

Lo stampaggio a freddo delle lamiere può essere effettuato secondo procedimenti diversi. La tranciatura, la piegatura-curvatura e l'imbutitura costituiscono le tre tipologie di base; elemento fondamentale del processo è lo stampo, necessario per far assumere alla lamiera la forma desiderata. Gli stampi vengono installati su macchinari che, attraverso un moto rettilineo alternativo, trasformano un foglio di lamiera a sviluppo piano in un particolare metallico a superficie tridimensionale. L'imbutitura è uno dei procedimenti più utilizzati per dare forma al metallo: consiste, appunto, nella pressione sulla lamiera per mezzo di una matrice in modo da ottenere superfici concave e convesse. In questo modo, in particolare attraverso imbutitura profonda, è possibile fabbricare vari tipi di contenitori metallici: una matrice di forma cilindrica, ad esempio, può essere impiegata per produrre pentole o lattine; con una matrice di forma quadrangolare si darà luogo ad una scatola di lamiera, ecc.

La maggior parte degli oggetti d'uso quotidiano (pentolame, posate, parti di automobili o di elettrodomestici...) sono il prodotto di complessi procedimenti di stampatura del metallo. Lo stampaggio a freddo è dunque un metodo di lavorazione del metallo piuttosto versatile, rapido e produttivo. Per questa ragione è molto richiesto da svariati settori: hobbistica, edilizia, macchine utensili, auto-motive ecc., compresa la produzione di stampi conto terzi e quindi non di utilizzo diretto, ma realizzati per questo stesso scopo. L'attività di stampaggio a freddo, inoltre, può spesso prevedere anche servizi aggiuntivi: il cliente può richiedere, se lo desidera, una consulenza ed essere seguito nello studio, nella progettazione e nella realizzazione dei particolari, oppure fornire un prototipo o un disegno di come dovrebbe essere il prodotto una volta finito.


Nel nostro blog si pubblicano soltanto contenuti originali inediti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!