Nel nostro blog si pubblicano soltanto contenuti originali inediti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Cross Climate
Cross Climate

Cross Climate: da Michelin l’estivo omologato anche per l’inverno!

Michelin pneumatici ha presentato in pompa magna all’inizio del mese di marzo la sua ultima innovazione: Cross Climate, pneumatici che dovrebbero combinare le prestazioni invernali ed estive. Il mercato potenziale è enorme: per quanto riguarda l’Europa si tratta, infatti, di 300 milioni di pneumatici di cui 80 milioni invernali, . Ma è davvero possibile una tale rivoluzione nel mondo degli pneumatici? Così afferma Michelin per quel che riguarda la sua ultima innovazione.

Alla vigilia dell'apertura del Salone di Ginevra - e della settimana della moda a Parigi - Michelin ha invitato i giornalisti ad uno spettacolo degno del mondo delle sfilate: pianoforti e violini, una passerella, i giornalisti da entrambi i lati della stessa a guardare estasiati una processione di gomme-ologramma. Pioggia di petali e neve, fiori ovunque. Infine, ecco apparire il presidente del gruppo, Jean-Dominique Senart che annuncia con entusiasmo il lancio di Cross Climate, affermando che questi pneumatici dovrebbero, per l’appunto, fondere in un’unica gomma il meglio del meglio degli pneumatici invernali ed estivi.

Michelin crea un segmento di mercato: perché questa innovazione?

"Signore e signori, avete appena scoperto in anteprima il primo pneumatico progettato per affrontare i capricci del tempo. Esso offre i vantaggi di un pneumatico estivo Michelin in termini di sicurezza e durata, e quelle di uno pneumatico invernale in termini di trazione e frenata ".
Queste le parole del suddetto presidente. Attenzione, avverte Jean-Dominique Senart, non confondete questo pneumatico con gli All Seasons prodotti dai concorrenti. Come tutti sappiamo, infatti, gli pneumatici 4 stagioni nascono da un compromesso che rende le loro prestazioni significativamente inferiori in termini di frenata, durata ed efficienza energetica
Qui, si parla di Michelin che inaugura un nuovo segmento di mercato! Questo pneumatico, infatti, funziona sia in estate che quando la temperatura scende al di sotto dei 7°C. (La casa francese sostiene di aver testato queste gomme da -30°C a +40°C).

Michelin è partita  dallo studio delle abitudini di guida ed acquisto degli automobilisti. La casa francese, si è accorta che il clima dell’Europa continentale è sempre meno prevedibile, offrendo cambiamenti inattesi, con cali o rialzi improvvisi di temperatura cui le soluzioni attuali non danno soddisfacenti risposte. Le inchieste condotte direttamente da Michelin o per suo conto hanno evidenziato che:

  1. Il 65% degli automobilisti europei utilizza pneumatici estivi tutto l’anno (il 20% in Germania, dove la normativa locale impone un equipaggiamento speciale in condizioni invernali, e il 76% in Francia, dove non esistono normative in merito), compromettendo la propria sicurezza nei periodi freddi, in caso di neve o di ghiaccio.
  2. 4 automobilisti europei su 10 considerano il cambiamento stagionale degli pneumatici è un fastidio e di fatto rinviano il più possibile il momento del cambio. (al
  3. la percentuale di automobilisti che va dal 3% (in Germania) al 7% (in Francia) utilizza gli pneumatici invernali tutto l’anno, con effetti negativi sia sulla frenata su fondo asciutto, in particolare nei giorni più caldi, sia sul consumo di carburante. (

 

Quindi, niente cambio gomme, pochi compromessi (le All Seasons non attraggono molte simpatie). Da qui, la nascita di Michelin Cross Climate.

Michelin Cross Climete: disponibile da maggio

Il modello sarà lanciato in Europa dal 1° maggio in 23 dimensioni. Perché solo l'Europa? Sia per ragioni climatiche (gli studi di Michelin si concentrano su questa fetta di mondo) sia perché alcuni paesi richiedono pneumatici invernali tra ottobre e aprile. Per esempio, in Germania le compagnie di assicurazione richiedono pneumatici da neve quando la temperatura scende sotto i 7°C. In Francia, non esistono tali norme. D’altro canto, il costo del cambio gomme non incoraggia gli utenti a dotarsi di due treni all’anno. Il che è causa di rovinosi e drammatici incidenti stradali nel periodo invernale: teniamo a mente il fatto che il 65% dei conducenti utilizza pneumatici estivi tutto l'anno in barba alle temperature, alla neve ed al ghiaccio.

Vediamo alcune delle caratteristiche:

  1. mescola innovativa che favorisce l’aderenza e la flessibilità della gomma che si adatta ad ogni variazione della pavimentazione
  2. battistrada con scultura a V che favorisce la presa sulla neve
  3. lamelle autobloccanti 3D che aiutano il grip su fondo nevoso
  4. tasselli smussati che, in combinazione con le lamelle, favoriscono la frenata su fondo asciutto.

Vediamo alcune delle performance:

  1. Frenata breve su terreno asciutto
  2. Frenata (livello "A") eccellente sul bagnato
  3. Omologato per l’inverno con marchio 3PMSF (Fiocco di Neve) indicando la sua capacità di essere utilizzato in inverno, anche nei paesi che impongono l’uso di mezzi idonei alla stagione fredda
  4. alto chilometraggio e durata
  5. bassi consumi ed emissioni di sostanze dannose
  6. massimo comfort di guida, stabilità e sicurezza

Cross Climate sembra davvero rispondere all’obiettivo Total Performance di Michelin, attraverso il quale, la casa francese vuole mettere il meglio in un unico pneumatico per rispondere alle plurime esigenze degli automobilisti più attenti.

Cross Climate, non rischia di cannibalizzare le vendite degli pneumatici termici del colosso francese, vendite in cui i margini sono più elevati? No, se lo si considera un nuovo segmento di mercato che viene creato da Michelin proprio per rispondere alle aspettative dei consumatori! Esisterà sempre, dice Jean-Dominique Senart, chi guida in condizioni estreme di neve o ghiaccio. Questi sono gli utilizzatori ideali della gamma Michelin Alpin. Cross Climate risponde alle esigenze della maggior parte dei consumatori, come evidenziato dagli studi citati sopra.

Michelin Cross Climate: innovazione sì, ma a quale prezzo?

Intanto, diciamolo chiaramente: se vogliamo pneumatici con caratteristiche e performance che proteggano la nostra sicurezza, avranno necessariamente prezzi alla giusta altezza. Perché? Perché sono frutto di studi compiuti da esperti e di test sempre più elaborati che hanno l’obiettivo di trovare la giusta mescola, il giusto disegno, la Total Performance, appunto. Su questo punto, il gruppo francese ha affermato che il prezzo di Cross Climate sarà situatotra quello di uno pneumatico estivo e quello di un pneumatico invernale. In breve, un costo abbordabile, soprattutto se pensiamo di doverci dotare di un unico treno di gomme che viaggi tutto l’anno in ogni condizione. Se fate una veloce ricerca su gomme-auto.it, il nostro shop online, vedrete che uno pneumatico estivo costa tra i 50 e 70 euro, mentre un invernali può andare dai 60 ai 90 euro. Moltiplicateli per 4 e il gioco è fatto!


Nel nostro blog si pubblicano soltanto contenuti originali inediti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!