Nel nostro blog si pubblicano soltanto contenuti originali inediti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





copertura piscina
copertura piscina

Come fissare una copertura piscina in sicurezza

D'inverno è indispensabile provvedere a coprire la propria vasca con una copertura per piscina. A prima vista questo potrebbe sembrare un compito banale, in realtà occorre prestare attenzione alle modalità di ancoraggio per evitare che la piscina si scoperchi con un'improvvisa folata di vento o che possano accadere spiacevoli incidenti, come quando un animale finisce sulla copertura e la fa crollare.

Fissaggio con salsicciotti

Le coperture basiche sono solitamente fissate con dei salsicciotti o dei salamotti per coperture da piscina riempiti d'acqua che possono ancorare il telo al terreno. Questo metodo è consigliato in condizioni standard, ovvero con condizioni climatiche standard, in zone non esposte ad eccessive precipitazioni o venti molto forti e in luoghi dove sia improbabile che un bambino o anche un animale si aggiri attorno alla vasca d'inverno, rischiando di caderci sopra con conseguenze anche drammatiche. Ci sono anche altri accorgimenti da prendere per usare questo fissaggio: il bordo della piscina, ad esempio, dev'essere abbastanza ampio per poter appoggiare il salamotto, se infatti viene appoggiato sull'erba, provocherà la morte della stessa e l'ingiallimento del prato circostante.

Gestire l'accumulo di pioggia sulla copertura

La pioggia e le precipitazioni in generale sono un problema per una normale copertura piscina impermeabile. Accumulandosi verso il centro del telo, infatti, provoca uno sforzo sul sistema di fissaggio, che se è basilare come nel caso dei salamotti, può arrivare a non reggere lo sforzo richiesto. Per ovviare a questo problema, molto antiestetico oltre che strutturalmente rischioso, occorre o dotarsi di un pompa per aspirare l'acqua dalla copertura quando questa ne risulta molto carica, oppure acquistare una copertura per piscina drenante o filtrante che lascia scolare, attraverso una griglia centrale, l'acqua ( ma non lo sporco ) direttamente nella vasca, liberando il telo dal peso.

Fissaggio con tiranti elastici, occhielli e picchetti

Questa metodologia è una di quelle che possiamo definire di sicurezza, in quanto garantisce che la copertura possa sopportare sforzi notevoli ( la categoria delle coperture di sicurezza, come le Loop-Loc sono una sottocategoria delle coperture invernali ). In questo caso il telo per piscina presenta occhielli perimetrali nei quali vanno infilati i tiranti elastici che si agganciano, con un anello, al terreno tramite picchetti piantati in esso. Ovviamente questa tecnica richiede che ci sia del terreno non cementificato intorno alla vasca e che il bordo non misuri più di 30 cm.

Fissaggio con tiranti elastici, occhielli e pioli retrattili

Questa tipologia di fissaggio è quasi del tutto simile alla precedente a parte per l'utilizzo dei picchetti. In questo caso, infatti, si predispongono dei pioli retrattili che possono essere incastonati anche nel bordo della piscina o nella pavimentazione, al momento della costruzione o successivamente. In questo modo non provocano fastidio nel periodo di utilizzo della piscina, scomparendo nel pavimento e sono facilmente utilizzabile per fissare la copertura.


Nel nostro blog si pubblicano soltanto contenuti originali inediti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!